Categoria: allevamenti

Soggetti NON Oggetti – San Giovanni in Laterano 2019

Una splendida giornata di sole per una splendida manifestazione di attivismo per la liberazione animale. Molti gli autori che si sono succeduti sul palco, dal Dr. Bruno Fedi a Daniela Poggi, agli attivisti di META e Iene Vegane etc. ma anche numerosissimi attivisti venuti da tutta italia per gridare forte contro i macelli, le pellicce, la vivisezione, i canili lager, e contro tutte le forme di sfruttamento degli animali, e dire al mondo che noi siamo ancora qui, a combattere per la liberazione di tutti gli animali innocenti e indifesi, torturati, uccisi nei modi più barbari, dall’uomo

Il silenzio degli innocenti – un significativo passo tratto dal famoso film

Non esistono solo gli allevamenti intensivi.

Purtroppo il mondo è ancora pieno di piccoli allevamenti padronali che non fanno notizia o quasi. All’interno dei quali vengono allevati e uccisi milioni di animali “innocenti”, come ricorda l’attore Anthony Hopkins in questo pezzo del famoso film Il Silenzio degli Innocenti.

Parole che fanno riflettere, in un parallelo di dolore e disperazione, dove non sono solo le persone ad essere torturate e uccise da spietati killer psicopatici, ma anche innocenti animali per mano dei loro aguzzini umani e apparentemente normali.

Parole che acquistano particolare significato proprio in questo periodo pre pasquale dove milioni di agnellini in tutto il mondo saranno uccisi barbaramente, in nome di un dogma religioso che dovrebbe insegnare la compassione verso gli altri.

Scegli un’alimentazione senza crudeltà.

Scegli VEGAN! Per te e per loro!

PAE – “Di carne si muore” – Intervento del Prof. Bruno Fedi

 

Il Prof. Bruno Fedi, anatomo patologo, urologo, docente presso l’università La Sapienza di Roma.
“L’uomo non ha una struttura anatomica da carnivoro…” infatti “…il preominide è un raccoglitore e ha un’alimentazione soprattutto vegetariana…”. Questo uno dei primi concetti espressi dal Prof. Fedi per anticipare quella che sarà una spiegazione dettagliata sull’argomento dell’alimentazione umana a partire dagli albori fino ad oggi, e delle numerose conseguenze per la salute e per l’ambiente che essa ha prodotto come conseguenza diretta.

PAE – “Di carne si muore” – Intervento del Dr. Vasco Merciadri

“I miei figli non hanno mai mangiato carne…dalla nascita”…”L’altra mia figlia, mi sono meravigliato….in vita sua non ha mai preso un antibiotico…mai in 23 anni!!”
Queste parole da sole sono sufficienti a far capire quanto il mangiare carne, ovvero altri animali, sia deleterio per l’organismo umano.
Il resto del filmato resta a voi ascoltarlo…

Giornata internazionale contro i macelli – Firenze giugno 2013

Maiali-in-gabbiaGiornata internazionale contro i macelli. Manifestazione organizzata da Antispecisti Pratesi.
Il corteo ha sfilato per le vie del centro gridando a gran voce contro lo sfruttamento animale in tutte le sue forme e in particolar modo contro i macelli. Luoghi di tortura e morte dove miliardi di animali in tutto il mondo soffrono le pene dell’inferno prima di essere uccisi.
E’ ora di dire basta a questa crudeltà umana che non conosce limiti di sofferenza.
Basta macelli! basta sfruttamento animale! basta specismo!

Uova si o uova no di galline salvate dal macello

gallinaTrascrivo una parte utile scritta da un veterinario, riguardo una discussione sul consumo di uova provenienti da galline salvate dal macello.

“Le galline fanno un uovo al giorno anche per 300 giorni consecutivi solamente perchè l’uovo viene giornalmente sottratto. Se una gallina viene lasciata a se stessa fà circa 10 uova poi smette e inizia covarle. Se invece le sottrai induci l’organismo a produrre nuove uova. Questo è un meccanismo presente in molti uccelli per salvaguardare la riproduzione. Infatti se un uccello perde le uova per un predatore o per intemperie, ne fà di nuove senza aspettare la sucessiva stagione riproduttiva.
Quindi sottrarre le uova alle “amiche ” galline” salvate o non salvate, le induce a produrne altre in sovrannumero rispetto alla naturale fisiologia riproduttiva. Questo comporta oltre allo sfruttamento, anche lo stimolo a una sovraproduzione con conseguente indebolimento dell’organismo e in sostanza l’accorciamento della vita media.
Altro fattore importante è che gli uccelli hanno cura delle loro uova e rubargliele gli induce uno stres emotivo. Il fatto che la gallina, come altri uccelli che producono molte uova, sembra che abbandoni l’uovo deposto è dovuto al fatto che la cova inizia solo dopo che sono state deposte tutte le uova del ciclo riproduttivo così da sincronizzare le nascite.
In sostanza l’unico comportamento accettabile lasciare che la gallina covi le sue uova che poi abbandonerà dopo un certo tempo a causa della mancata schiusa.”

Vedi post completo

Contro una Pasqua di sangue, per una Pasqua di luce…

Agnellino1Memento Naturae, Roma For Animals e Istinto Animale organizzano un presidio/fiaccolata contro il sacrificio degli agnelli per accendere una luce di consapevolezza nelle coscienze delle persone.

– La scelta di questa fiaccolata sotto la statua di San
Francesco è motivata dal fatto che all’interno delle
religioni da sempre esistono esempi di chiara empatia e
sintonia con la natura intrinseca e segreta degli Animali,
che vanno oltre lo stato apparente di un abito corporeo, per ricollegarsi ad un Tutto attraverso il linguaggio dell’anima che è universale e che comprende tutte le forme di vita presenti in questo Universo, animali, minerali e vegetali. Continua a leggere