Categoria: corride

Soggetti NON Oggetti – San Giovanni in Laterano 2019

Una splendida giornata di sole per una splendida manifestazione di attivismo per la liberazione animale. Molti gli autori che si sono succeduti sul palco, dal Dr. Bruno Fedi a Daniela Poggi, agli attivisti di META e Iene Vegane etc. ma anche numerosissimi attivisti venuti da tutta italia per gridare forte contro i macelli, le pellicce, la vivisezione, i canili lager, e contro tutte le forme di sfruttamento degli animali, e dire al mondo che noi siamo ancora qui, a combattere per la liberazione di tutti gli animali innocenti e indifesi, torturati, uccisi nei modi più barbari, dall’uomo

Palio di Siena 2015 – Presidio pacifico VS fantino schiavista

rizzi-sienaPresidio animalista contro il Palio di Siena organizzato dal PAE (Partito Animalista Europeo) e Fronte Animalista.

Un presidio pacifico e ricco di contenuti, come gli stessi organizzatori hanno voluto precisare.
Inoltre…coloriti cori, fantini schiavisti e attivisti pentiti…

(Si consiglia la visione anche degli altri video della serie “Palio di Siena 2015” su questo stesso canale)

Palio di Siena 2015 – Una carneficina di cavalli

attivista-sienaPresidio animalista contro il Palio di Siena organizzato dal PAE (Partito Animalista Europeo) e Fronte Animalista.

Alcuni interventi degli attivisti presenti al presidio spiegano come sia falso l’amore per i cavalli da parte dei senesi partecipanti al palio, di contro ai numerosi decessi (circa 50) avvenuti negli ultimi 30 anni.

(Si consiglia la visione anche degli altri video della serie “Palio di Siena 2015” su questo stesso canale)

Tolfa – 15 agosto 2013 – Rodeo dei butteri “La finale”

tolfa2Il 15 agosto a Tolfa si è svolta la finale del “Rodeo dei butteri”.
Ancora una volta la crudeltà la fa da padrona. L’inciviltà regna sovrana. il menfreghismo e l’egoismo umano pure.
Ma ancora una volta animalisti provenienti da tutta Italia scendono in campo per protestare contro il dominio del forte sul debole, del criminale sulla vittima.
A Tolfa questa tradizione incivile è destinata a ripetersi, di generazione in generazione, insegnando anche bambini che sia “giusto” soggiogare a nostro piacimento il diverso, il più debole, l’animale non umano, in questo caso, purtroppo…un vitello.

Animali Liberi!

Tolfa – 28 luglio 2013 – Rodeo dei butteri

buttero-tolfetanoIl 28 luglio a Tolfa si è svolto il Rodeo dei butteri.
Nonostante le diffide da parte del PAE e le numerose email inviate nel tentativo di non far svolgere almeno la “terza prova” (quella che prevede l’inseguimento, la cattura, e l’incaprettamento del vitello), il sindaco Luigi Landi è rimasto intransigente sulle proprie posizioni.
Difendendo una “tradizione” (rivelatasi poi in realtà un giro di soldi provenienti dalla Comunità Europea), crudele, anacronistica, incivile e diseducativa anche per i più giovani, il sindaco ha purtroppo dimostrato di voler lasciare Tolfa in una forte arretratezza culturale.
Ci opponiamo a questo.
Gli animali sono esseri viventi e senzienti e le tradizioni possono e devono essere modificate. Nulla è immutabile nel tempo. E’ solo questione di volontà.
Gli animali non devono più essere considerati come cose da usare per un nostro interesse e tantomeno “divertimento”, al di la del grado di sofferenza provocatogli. E’ un problema di principio, etico. Non sono nostri schiavi da cui trarne profitto.
Per questo vogliamo l’abolizione di tutte le sagre e feste che utilizzano animali.

Animali Liberi!

Tradizioni violente

Vitellino-catturato-al-lazo-600x390Dal Convegno “Quell’antica festa” svoltosi a Segni (Lazio) nel 1994 alcuni brani significativi degli interventi

“QUELL’ ANTICA FESTA …..”

Tradizioni , leggi , cultura

Per noi “animalisti” la privazione di libertà, l’addomesticazione violenta degli animali, per il loro uso nel lavoro, nell’alimentazione, nello sport e in qualsiasi altro campo è già di per sè un maltrattamento.

Domare in modo violento i cavalli, catturati in libertà, imporre ad essi il morso e le redini, farli lavorare più del necessario, stancarli con fatiche superiori alle loro possibilità, non curare le loro ferite e piaghe, nutrirli poco o male, usarli in qualsiasi modo è già più che maltrattamento, è crudeltà.

Così soggiogare i buoi, imprigionare mucche, vitelli, scrofe e maialini negli allevamenti intensivi e non, per trarne latte, carne e pelli, sottoporli a viaggi per mostre e commerci e poi ucciderli è già più che maltrattamento, è crudeltà.

Ma costringerli anche in competizioni, feste, manifestazioni come OGGETTI a trainare carri o a correre palii in onore di Santi Patroni, Madonne o per motivi economici, interessi vari o per premi, questo è sadismo, è tortura.

Tradizioni antiche e leggi nuove

Il Parlamento Europeo, a cui molte petizioni contro la corrida e le feste cruente sono arrivate da Spagna, Italia, Gran Bretagna, Germania, Francia, è sempre molto prudente nei confronti di usanze e tradizioni popolari dei singoli paesi.

Ma che cosa sono le tradizioni? Continua a leggere